come l’istruzione cambiera’ grazie alla realta’ aumentata

Ormai a causa delle devastazioni nella foresta amazzonica ed alla sensibilizzazione delle masse si inizia a preferire un tablet ad un libro. Apprendere grazie ai videogiochi sembrava impossibile e stupido, eppure anche questo traguardo è stato raggiunto. Ma quali altri step ci aspettano nel mondo dell’apprendimento e fino a dove può spingersi l’istruzione digitalizzata? Nessuno è in grado di rispondere alla seguente domanda in quanto non esiste limite al potenziale delle tecnologie odierne. Tuttavia si può prevedere quali saranno le più interessate in determinati processi di innovazione. In primo luogo la realtà aumentata sarà lo strumento maggiormente utilizzato nel campo scolastico ed universitario poiché in linea con il processo cognitivo umano. Sia che siate insegnanti, studenti, genitori o semplicemente curiosi è essenziale rimanere informati su questo argomento. Il pericolo è di ritrovarsi con delle skills che non sono più richieste o di fare molta più fatica nell’apprendimento a causa dei metodi antiquati. Quindi Leggete l’articolo ed imparate ad imparare secondo le logiche dell’istruzione 4.0 !

 

L’AR VA A BRACCETTO CON I PROCESSI COGNITIVI

Uno studio effettuato dal laboratorio nazionale per la formazione negli Stati Uniti afferma che i tassi di ritenzione mnestica (ovvero la capacità di ricordare ciò di cui si ha avuto esperienza) crescono fino a raggiungere un tasso del 75% nel caso di applicazioni della realtà aumentata all’interno del processo educativo. Questo avviene perché diversamente da quello che si crede il 60% del processo cognitivo avviene tramite la vista e l’udito, mentre il restante 40% (percentuale non indifferente) viene dall’applicazione concreta o astratta dei concetti memorizzati. Di fatto “testare” al momento ciò che si è imparato grazie all’AR è ottimo per un consolidamento finale delle skill che fino ad allora erano state apprese solo in via teorica. La migliorata esperienza sensoriale genera non solo un apprendimento migliorato ma anche divertente. L’istruzione digitalizzata è enormemente più efficace in quanto da la possibilità a studenti e docenti di interagire in un ambiente maggiormente stimolante. Grazie alla diversità dei metodi si crea ripetutamente una sensazione di stupore, che come verificato da numerosi studiosi, facilita l’accensione di connessioni neurali. Per riassumere , se siete appassionati di macchine riuscireste a studiare prima un manuale di un’autovettura o un libro di biologia? Ovviamente il primo, ma grazie all’AR questo non è più un problema in quanto ogni nuovo concetto sarà stupefacente!

L’AR SUPPORTA CHI E’ AFFETTO DA DISTURBO DELL’APPRENDIMENTO

I lavori di uno scienziato di nome Dünser mettono in luce come i libri in AR possano essere utilizzati anche per migliorare la capacità di comprensione e di apprendimento di ragazzi con difficoltà di lettura o disturbi dell’apprendimento. l’istruzione digitalizzata provvederà anche a questi ragazzi leggermente meno fortunati dei loro coetanei. Gli studi mostrano che gli studenti che hanno sperimentato la lettura in AR sono in grado di ricordare per tempi molto maggiori rispetto a chi ha effettuato una lettura tradizionale. Questo fatto è dovuto a una serie di fattori: in primo luogo l’AR presenta i contenuti in maniera più interattiva e dinamica, catturando l’attenzione. In secondo luogo i lettori sono in grado di interagire concretamente con il contenuto e ciò facilita il ricordo. Questa è una vera e propria rivoluzione per chi è affetto da questo tipo di disturbo. Il tutto è contornato dalla possibilità di dare feedback in tempo reale che crea una maggior interazione anche tra gruppi di studenti prevenendo fenomeni di studenti non attenti o esclusi dall’attività didattica perché affetti da disturbi.

 

ISTRUZIONE DIGITALE ED ISTRUZIONE DIGITALIZZATA

Molti confondono questi due termini, tuttavia hanno significati molto diversi. Infatti Istruzione digitale indica le preparazione di un soggetto all’utilizzo delle tecnologie mentre istruzione digitalizzata indica il modo in cui le tecnologie stanno cambiando il modo in cui le persone imparano. Governi ed istituzioni stanno stipulano accordi e progetti per far si che i cittadini siano competenti in materie di interesse mondiale. Basta pensare alla fondazione Roberto Rossellini dal nome del celebre regista che ha avviato master professionali per la guida di droni e per l’utilizzo dell’AR nelle applicazioni video. Nonostante ciò la vera sfida si basa più sull’istruzione digitalizzata che sull’istruzione digitale. Quest’ultima non può essere raggiunta con buoni risultati senza l’ausilio della prima. Proprio per questo motivo non solo i giganti del settore tecnologico ma anche innumerevoli startup stanno investendo molto per migliorare questo aspetto della vita di tutti i giorni. Concludendo, intuiamo che la realtà aumentata è ormai onnipresente anche nel modo in cui apprendiamo nuovi concetti . Ella continuerà a migliorare le prestazioni e la motivazione di giovani e vecchi in qualsiasi aspetto della vita non solo direttamente ma anche indirettamente attraverso l’incremento generale delle competenze e delle abilità di lavoratori e studenti.

Hai ancora sete di ispirazione high-tech?

Leggi 

Vuoi sviluppare il tuo progetto AR? Contattaci

Condividi l'articolo su: Share on FacebookShare on LinkedinShare on TwitterShare on PinterestShare on Google+Share on Reddit
×
×

Carrello