Lenti a Contatto Intelligenti

Le lenti a contatto intelligenti sono fantascienza per la maggior parte delle persone, ma in realtà esistono già anche se sono ancora in fase di sviluppo.

Mojo Vision è un’azienda che sviluppa lenti a contatto potenziate dalla realtà aumentata utilizzando la microelettronica e un display molto piccolo, il più denso al mondo, collegato al smartphone. Quando si indossano queste lenti si può vedere allo stesso tempo il mondo reale e le informazioni fornite dalla tecnologia. Le informazioni o le immagini digitali non disturbano sempre la visione del mondo reale, appaiono solo quando serve. Queste lenti a contatto intelligenti dovrebbero essere sicure, sia al livello fisico che al livello etico: le informazioni registrate rimangono private, hanno pianificato di stocare i dati nella loro piattaforma “Invisible Computing”.

Solo le persone che fissano gli occhi potranno notare qualcosa, altrimenti è una tecnologia molto discreta dal momento che non serve né muovere la testa né tenere un dispositivo con le mani. Questo punto è infatti la più grande differenza con gli smart glasses, non sono discreti e danno un look nerd.

 

Questa tecnologia potrebbe essere davvero utile in una situazione in cui è necessario parlare con un pubblico, esempio per una presentazione o per un presentatore TV o anche per un attore di cinema, qualsiasi tipo di situazione in cui è necessario mantenere la testa alta. Potrebbe anche essere molto utile in una situazione in cui non si può usare le mani liberamente, per esempio quando si guida o anche semplicemente quando si cammina per strada e che usiamo il navigatore.

Oltre a queste caratteristiche facilmente immaginabili, hanno già iniziato a puntare più in alto: le lenti a contatto intelligenti di Mojo Vision ci daranno anche il superpotere di vedere nel buio! Samsung lavora sullo sviluppo di lenti a contatto intelligenti che ci permetteranno di registrare ciò che vediamo, e per attivare il video servirà solo sbattere le palpebre intenzionalmente!

Alcuni altri progetti di lenti a contatto intelligenti di altre aziende che non hanno (per ora) raggiunto i loro obiettivi immaginavano lenti a contatto per problemi medici più specifici. Novartis e Google hanno cercato di sviluppare lenti a contatto intelligenti che avrebbero dovuto misurare i livelli di glucosio dalle lacrime per le persone diabetiche e avrebbero inviato i dati direttamente sul smartphone. Questo progetto è stato abbandonato principalmente perché le lacrime non soni così affidabili quanto lo pensavono per misurare i livelli di glucosio.

Sempre nel campo medicale, un’azienda svizzera realizza una lente che testa la pressione oculare dell’utente tutto il giorno e a secondo deii risultati delle misurazioni può monitorare i sintomi del glaucoma. Questo tipo di lenti sarà potenzialmente molto utile per tutte le persone che soffrono di disturbi agli occhi (come il glaucoma , cataratta, degenerazione maculare, occhio secco, ecc.).

Siamo all’inizio dell’era della tecnologia “indossabile”, con gli smartwatch e altro, già commercializzati. Presto assisteremo all’inizio della commercializzazione delle lenti a contatto intelligenti. Secondo i progetti Market Watch, il smart eyes raggiungerà i 7,2 miliardi di usd di fatturato entro il 2023.

Hai ancora sete di ispirazione high-tech?

Leggi 

Vuoi sviluppare il tuo progetto AR? Contattaci

Chiudi il menu